Donne, tanto alcol e poco sesso

0

Donne, tanto alcol e poco sesso

La dipendenza da alcool è un disturbo cronico e multidimensionale che colpisce la salute fisica, psicologica, sociale e sessuale e quindi la qualità della vita dell’individuo. La sessualità, che appunto è una delle dimensioni della qualità della vita, è influenzata infatti dalle disfunzioni sessuali, le quali sono comunemente osservate nelle donne dipendenti da alcool. Nonostante il conosciuto effetto afrodisiaco dell’alcool, è ormai chiaro che una dipendenza da questa sostanza, come le altre abitudini di vita non salutari, sia tra le cause di disfunzioni sessuali. Già uno studio condotto da Smith e collaboratori nel 1984 mostrava come, sebbene nel 65% delle donne l’alcool incrementasse il piacere sessuale, per i soggetti rimanenti l’effetto era contrario. La letteratura suggerisce, infatti, che quando il consumo nelle donne è ad alti dosaggi, il flusso di sangue all’organo genitale, la lubrificazione vaginale, e la sensazione di soddisfazione sessuale diminuiscono.

Per le donne, il consumo cronico di alcool sembra provocare l’anoressia sessuale, disturbi dell’eccitazione sessuale, e la disfunzione orgasmica. Alcuni Autori suggeriscono che il mediatore tra la questa dipendenza e le disfunzioni sessuali potrebbe essere la depressione, ma ancora su questo non abbiamo alcun dato certo. Il fatto che comunque la maggior parte delle donne dipendenti da alcool siano depresse e la chiarezza già emersa in letteratura di un rapporto di causa ed effetto tra depressione e disturbi sessuali, con una correlazione significativa anche tra maggiore presenza dei sintomi depressivi e severità delle disfunzioni sessuali, ci suggerisce che il legame emerso potrebbe essere verosimile, ma che va comunque maggiormente approfondito.

Studiosi hanno scoperto che i problemi connessi all’uso di alcool raggiungono tassi elevati tra le giovani donne di età compresa tra i 18 e i 34 anni ma sono ancora più prevalenti tra le donne di età compresa tra i 35 e i 49 anni.

Uno studio è stato recentemente condotto in Turchia su circa 70 donne con dipendenza da alcool per capire quanto questo disturbo possa avere un’influenza sulla qualità di vita. I risultati di questo studio confermano quanto già presente in letteratura su un peggiore benessere sessuale per questi soggetti. Nelle donne dipendenti emerge infatti un peggiore funzionamento sessuale generale, una minore soddisfazione, e minore desiderio, eccitazione, lubrificazione ed orgasmo. Altro aspetto importante da considerare è l’utilizzo dei contraccettivi. Sembra, infatti, che le tali donne facciano un uso meno efficace di questi metodi, probabilmente collegato ai disturbi depressivi, ai livelli di autostima e allo schema corporeo danneggiato presenti in queste persone che le rendono meno competenti nel compiere scelte precauzionali. Un altro risultato importante emerso è che il punteggio alla scala di disfunzionalità sessuale è stato riscontrato essere collegato ai sottodomini fisico, psicologico, sociale ed ambientale della scala della qualità di vita. Questo sottolinea ancora una volta quanto il benessere sociale sia un aspetto strettamente correlato ad altre aree del benessere generale.

I risultati dello studio confermano quanto la dipendenza da alcool influenzi la qualità di vita ed il benessere sessuale delle donne, suggerendo quindi come la sessualità debba essere un’area importante da approfondire nella presa in carico di queste donne.

Share.

About Author

Psicologo, psicoterapeuta e consulente sessuale. Assegnista di ricerca presso Sapienza Università di Roma, Presidente della Associazione Educere e Vice-chair della Youth Initiative Committee della World Association for Sexual Health (WAS)".

Rispondi